Tartarughe d'Acqua

Come Prendersi Cura della Tartaruga Domestica

Tartarughe d’Acqua Specie

Le tartarughe non sono tutte uguali. Vi sono innumerevoli specie che si differenziano molto tra loro, sia per grandezza dell’animale, che per caratteristiche.

La testuggine alligatore è la specie più grande in assoluto. Le dimensioni minime sono di 40cm, ma solitamente arriva fino ad 80, assumendo un peso medio che si aggira attorno ai 100kg. Queste tartarughe vivono negli Stati Uniti e si riproducono deponendo tra le dieci e le cinquanta uova in primavera. La caratteristica peculiare di questa specie sta nel fatto che amano cacciare da ferme: possiedono infatti un’esca in grado di attirare gli animali verso le proprie mascelle, che sono affilatissime.

tartarughe-dacqua-specie

A competere con queste, per quanto riguarda le dimensioni, vi sono le testuggini dal naso porcino e quelle dermatemidi. Le prime hanno una lunghezza di 70/80cm soprattutto grazie ai loro arti, che sono lunghi e penniformi e terminano in artigli molto pronunciati. La loro terra d’origine è la Nuova Guinea e l’Australia.  Le seconde invece arrivano a 50/65cm, e sono originarie dell’America centrale.

La caratteristica che accomuna tutte le tartarughe di acqua dolce è essenzialmente il loro habitat: vivono preferibilmente negli stagni, con qualche eccezione per i fiumi, i laghi o i corsi d’acqua. Solitamente sono abili nuotatrici (è proprio il caso della sopra citata dermatemide), anche se in realtà ci sono specie di cui non si può dire altrettanto e per questo scelgono di vivere in corsi d’acqua poco turbolenti e magari trascorrono la maggior parte del proprio tempo a terra, per immergersi solo in caso di pericolo. Rientra proprio in questa casistica la testuggine dal collo torto, che vive in America e ha una dimensione modesta: tra i 14 e i 17cm.



Tutte le tartarughe sono invece ovipare, anche se la quantità di uova deposta è molto soggettiva. La testuggine scatola dai bordi gialli, presente in Asia orientale e avente una dimensione tra i 14 e i 19cm, produce infatti solamente uno o due uova, così come la testuggine dal collo torto. Li depongono in buche profonde e li ricoprono di fango per proteggerli. La maggior parte comunque ne depone una media di venticinque, sistemandoli in buche poco profonde sulla riva del fiume o dei corsi d’acqua.

Le specie più conosciute sono solitamente le testuggini dalle orecchie rosse, così chiamate per la striscia rossa posta dietro l’orecchio. Queste sono originarie degli Stati Uniti e raggiungono una dimensione media di 20 o 30cm. Famosa per la sua particolarità è anche quella maculata, presente anch’essa negli Stati Uniti ma anche in Canada. Queste tartarughe sono molto piccole, hanno una lunghezza di circa 10/12cm, ma l’aspetto che le rende affascinanti è la presenza sul carapace, sulla corazza e sugli arti di macchie gialle.

Vi è poi la testuggine azzannatrice comune, così chiamata perché dispone di tecniche di caccia molto particolari: il rettile si mimetizza immergendosi nel fango e acchiappa le prede che passano di lì in maniera inconsapevole. Anche questa vive in America e raggiunge delle dimensioni tra i 25 e i 47cm.

Molto carina è invece la testuggine a collo di serpente comune, caratterizzata appunto da un collo smisurato e una testa allungata, spesso più lunghi della dimensione del carapace stesso. Questa caratteristica gli permette di sferrare attacchi improvvisi alle prede. È presente solo in Australia.

Tuttavia, la specie che più conosciamo perché è la più venduta nei negozi, è sicuramente la testuggine palustre. Il suo paese di origine è l’America, anche se è una delle poche specie presenti in Europa. La sua presenza nel continente è dovuta ad un importazione avvenuta tra gli anni ’70 e ’90, per via della commercializzazione. Queste tartarughe raggiungono una dimensione tra i 30 e i 40cm, hanno un guscio appiattito per consentire una maggiore idrodinamicità, che le rende ottime nuotatrici. Depongono le uova tre volte l’anno, all’incirca venti o trenta a nidiata.

Salva




Tartarughe d'Acqua © 2017